Modelli di organizzazione e sicurezza nelle PMI

Di recente sono state emanate le procedure semplificate in materia di salute e sicurezza nelle piccole e medio imprese.

Lo scorso 13 febbraio  è stato pubblicato – con avviso sulla Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2014 – il Decreto ministeriale che recepisce le procedure semplificate per l’adozione e la efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza nelle piccole e medie imprese (ai sensi dell’art. 30, comma 5-bis, del D.Lgs. n. 81/2008) approvate dalla Commissione Consultiva nella seduta del 27 novembre 2013.

Immagine: solidgroup.it

Finalità del decreto 13 Febbraio 2014 per le PMI

Tale decreto ha lo scopo di fornire alle piccole e medie imprese, che decidano di adottare un modello di organizzazione e gestione (MOG) della salute e sicurezza, indicazioni organizzative semplificate, di natura operativa, utili alla predisposizione e alla efficace attuazione di un sistema aziendale idoneo a prevenire le conseguenze dei reati previsti dall’art. 25-septies, del decreto legislativo n. 231/2001.

L’adozione e l’efficace attuazione delle procedure semplificate dipendono dalla complessità dell’organizzazione aziendale, più che della sua dimensione. In particolare, le aziende di dimensioni e/o complessità ridotte devono valutare l’opportunità di modificare o implementare un MOG aziendale: “Un MOG efficacemente attuato migliora la gestione della salute e sicurezza sul lavoro ma l’adozione, non essendo da considerarsi obbligatoria, deve essere valutata dalla Direzione aziendale in virtù delle proprie necessità ed esigenze gestionali ed organizzative”.

Punti principali del decreto

  • Rispetto degli standard tecnico-strutturali di legge relativi ad attrezzature, impianti, luoghi di lavoro, agenti chimici, fisici e biologici (art. 30, comma 1, lett. a), D.lgs. 81/2008);
  • attività di valutazione dei rischi e di predisposizione delle misure di prevenzione e protezione conseguenti (art. 30, comma 1, lett. b, D.lgs. 81/2008);
  • attività di natura organizzativa, quali gestione delle emergenze e primo soccorso (art. 30, comma 1, lett. c, D.lgs. 81/2008);
  • gestione appalti;
  • riunioni periodiche di sicurezza e consultazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • attività di sorveglianza sanitaria (art. 30, comma 1, lett. d, D.lgs. 81/2008);
  • attività di informazione e formazione dei lavoratori (art. 30, comma 1, lett. e, D.lgs. 81/2008).

Maggiori informazioni

Decreto 13 febbraio 2014

Procedure semplificate per l’adozione dei modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI)