ISO 22005

Descrizione

La norma ISO 22005:2008, denominata “Rintracciabilità nelle filiere agroalimentari – Principi generali e requisiti di base per progettazione di sistemi e attuazione”, rappresenta l’evoluzione – a livello internazionale – delle norme UNI 10939 sulla rintracciabilità di filiera e UNI 11020 sulla rintracciabilità in sito. Raccogliendo l’eredità delle due norme, la ISO 22005 è applicabile a tutta la filiera o a sezioni della stessa, nei comparti più diversi.

L’importanza di assicurare un alto grado sulla sicurezza dei prodotti agroalimentari è oggi sempre di maggior necessità, soprattutto a seguito delle BSE nei bovini, della presenza di mercurio nei prodotti ittici, degli OGM nei prodotti ortofrutticoli e delle sostanze coloranti nei vini.

Sunflower Field with setting Sun in Background, nice Sunburst and Sunbeams

Pertanto una politica efficace sulla rintracciabilità dei percorsi degli alimenti è oggi della massima importanza e attualità, richiamando all’attenzione degli operatori dei settori agroalimentari la registrazione della provenienza delle materie prime dei propri fornitori, al fine di:

  • identificare in maniera chiara ed univoca l’origine di un prodotto o di un ingrediente;
  • facilitare l’individuazione di un eventuale allarme;
  • contribuire alla ricerca delle cause di non conformità;
  • se necessario, ritirare il prodotto dal mercato.

A chi si rivolge

La norma UNI EN ISO 22005 è finalizzata alla certificazione di alimenti e mangimi e si applica sia alla filiera agroalimentare, sia alla singola organizzazione/singolo sito di produzione.

Facilita il controllo dei flussi di informazioni e assicura un adeguato coordinamento fra i diversi attori. La norma 22005 prevede, tra l’altro, che l’organizzazione identifichi sia gli obiettivi del Sistema di Gestione della rintracciabilità sia i prodotti o gli ingredienti rilevanti a cui gli obiettivi si applicano: il Sistema di Gestione della Rintracciabilità, infatti, si può riferire anche ad una sola parte della filiera.

La norma si segnala come strumento per la tutela della sicurezza alimentare e della qualità dei prodotti; permette di documentarne la storia e l’origine e soprattutto facilita, in caso di necessità , il ritiro o il richiamo dei lotti di prodotto dal mercato.

Vantaggi

In definitiva, la norma ISO 22005:2008 è uno strumento utile e potente per raggiungere gli obiettivi di Sicurezza e Qualità alimentare, consentendo di risalire in qualsiasi momento a localizzazione e provenienza.

Nello specifico, tale norma si rende necessaria per:

  • facilitare la verifica delle informazioni, il ritiro e/o il richiamo dei prodotti;
  • accrescere l’efficacia, la produttività e il profitto delle organizzazioni;
  • migliorare il controllo dei processi interni, minimizzando i rischi;
  • generare trasparenza e fiducia presso il consumatore e gli azionisti;
  • identificare le Organizzazioni responsabili nella filiera;
  • garantire il rispetto delle regolamentazioni vigenti.