ISO 9001:2015 – Verso la pubblicazione di settembre

Sono giunti alla conclusione i lavori di elaborazione della bozza finale (Final Draft) della nuova ISO 9001.
Infatti, come già anticipatovi, qualche mese fa, dopo la pubblicazione della versione Draft, nelle scorse settimane, a Vilnius in Lituania, si è completato il lavoro di elaborazione del Final Draft, partendo dalla bozza che era stata elaborata nei mesi scorsi (“Sistemi di gestione per la qualità: ISO/DIS 9001”).

Il Final Draft sarà pubblicato entro la prima metà del mese di luglio.

Tre i temi approfonditi:

Riflessioni sull’ applicabilità. Un punto che in passato ha creato non poche difficoltà agli utilizzatori della norma. Questo concetto è stato formulato in modo più chiaro, meno ambiguo. Infatti viene eliminato qualsiasi valore discrezionale nella applicabilità dei requisiti previsti dalla norma, delineando così un quadro decisamente più preciso e immediatamente interpretabile per tutte le organizzazioni che adotteranno la ISO 9001″. In dettaglio è stato richiesto l’eliminazione, all’interno del testo, delle formule fuorvianti tipo ‘se applicabile’ o ‘ove applicabile’.

 

immagine:dqs-cfs.com

 

Un altro tema importante che è stato affrontato è quello terminologico. L’obiettivo è stato quello di definire meglio il significato di alcuni termini, Un’operazione, questa, quanto mai utile nell’ottica della futura traduzione del testo in lingua italiana. Questo lavoro terminologico consentirà di pubblicare la traduzione italiana della ISO 9001 contestualmente alla pubblicazione della norma in lingua inglese.

Ma la novità principale resta la centralità del concetto di rischio.
“Il ‘risk based thinking’ è una delle grandi novità della nuova ISO 9001. Questo concetto confluisce, arricchendolo, nel più ampio quadro della gestione per processi che rimane sempre un punto centrale della norma ISO 9001.
Il ruolo della gestione per processi viene non solo confermato ma anche enfatizzato nel nuovo testo, Esso viene supportato, nei suoi aspetti applicativi, dal PDCA, che è un metodo di gestione per il controllo e il miglioramento continuo dei processi e dei prodotti e dal ‘risk based thinking’, che è un approccio mentale fondamentale.

La pubblicazione finale della nuova ISO 9001 rimane comunque confermata per il prossimo mese di settembre.
Ricordando che per il passaggio dalla vecchia alla nuova edizione è previsto un periodo di transizione di 36 mesi, tuttavia si raccomanda agli organismi di certificazione di occuparsi immediatamente del passaggio alla nuova norma, quindi di non attendere i tre anni di transizione e tantomeno la pubblicazione ufficiale della norma, ma di partire quanto prima in modo che le organizzazioni prendano immediatamente coscienza delle novità previste dalla nuova edizione 2015.

ACS Registrars Italia