Mondo e-commerce – Sistemi di sicurezza e certificazione

Gli ultimi studi realizzati nel mondo e-commerce dimostrano come l’Italia risulti ancora un passo indietro rispetto agli altri paesi europei. Infatti, nonostante un volume d’affari che registra un incremento del 12% rispetto all’anno precedente, nel 2013 solo 1 italiano su 5 (20%) ha fatto almeno un acquisto online, contro il 47% della media europea (Regno Unito in testa con il 77% seguito da Svezia e Olanda, entrambe con il 73%).
A frenare lo sviluppo di questo settore nel nostro Paese sarebbe una generale diffidenza nei confronti del denaro virtuale e nei pagamenti anticipati, e la paura di non riuscire a contattare il venditore in caso di disservizi o mancata consegna, soprattutto nel caso si tratti di negozi non italiani.

immagine: siliconangle.com

Il ruolo della sicurezza e della certificazione

Affinché l’e-commerce costituisca davvero un servizio sicuro ed efficiente per l’utente finale, non basta un sito internet di bell’aspetto.
Il primo elemento fondamentale è quello della sicurezza di navigazione e acquisto. Requisito essenziale risulta essere la presenza di sistemi di sicurezza e di certificazione che diano all’utente la garanzia che, qualunque operazione venga compiuta su di un determinato sito, i propri dati siano al sicuro e che il negozio online non risulti uno strumento di truffa.

Per quanto riguarda, invece il tema delle certificazioni è importante rispondere ad alcune caratteristiche quali:
• Specificare che le certificazioni online non possono essere contraffatte in quanto, cliccando sui relativi marchi, si viene automaticamente reindirizzati sul sito dell’ente certificatore che ne attesta la genuinità, cosa che, ovviamente, non può accadere se il marchio è stato soltanto incollato sul sito;
• Fornire un’assistenza clienti seria, educata e competente prima e, soprattutto, dopo l’acquisto;
• Le informazioni e le condizioni devono essere chiare, trasparenti e accessibili in ogni momento.

Strategie future dell’e-commerce

Se nel 2013 l’e-commerce ha rallentato la sua corsa (+6%), il 2014 sarà l’anno della ripresa con una crescita mondiale pari al +20 % sullo scorso anno.
Il mobile sarà il fattore determinante. La diffusione di smartphone e tablet estenderà di molto l’accesso al mercato on-line, anche in Italia dove si raggiungeranno circa 30 milioni di clienti finali con accesso a internet da mobile.
Risulta evidente come il ruolo svolto dai sistemi di sicurezza e certificazione sarà fondamentale.